Pubblicizza la tua azienda
Login          memorizza      REGISTRATI  |  Hai dimenticato i dati di login?
RSS
nessun prodotto nel carrello
Strumentazione di misura › Misurazioni Industriali

CND Controlli Non Distruttivi

RSS feed

I Controlli Non Distruttivi (CND, PND, NDT, NDE) sono tecniche sperimentali non invasive impiegate al fine di valutare: l'integrità di un materiale, un componente, una struttura complessa e alcune caratteristiche geometriche (es. spessore)

Tecniche più utilizzate

  • Esame visivo (VT) Analisi condotta ad occhio nudo da un operatore esperto nella difettologia del componente esaminato
  • Radiografia (RT) Impiego di radiazioni X o gamma. Risultato visibile su una pellicola
  • Liquidi penetranti (LPI, PT) Applicazione di un liquido che penetra nei difetti per capillarità. Esaltazione della visibilità del difetto mediante contrasto cromatico
  • Magnetoscopia (MPI, MT) Applicazione di un campo magnetico su materiali ferromagnetici. I difetti introducono variazioni delle linee di flusso del campo visualizzabili con speciali polveri
  • Ultrasuoni (UT) Analisi delle onde ultrasoniche riflesse o trasmesse all'interno del componente
  • Termografia infrarossa (IT) Analisi dell'emissione termica nella banda dell'infrarosso da parte di un corpo. Il difetto genera un'alterazione del campo termico.
  • Correnti indotte (ET) Analisi delle correnti indotte in un un corpo (conduttore) a seguito  dell'accostamento di una sonda che genera un campo magnetico alternato. Il difetto è visto come "disturbo" nella propagazione delle correnti indotte.

Quando vengono impiegati i CND?

- Controllo di getti, forgiati, estrusi ecc.

- In fase di accettazione delle materie prime (semilavorati) in assenza di certificazione. Dopo la realizzazione di processi tecnologici

- Saldature, Lavorazioni meccaniche, Trattamenti termici, Trattamenti superficiali, .....

In esercizio/manutenzione per la valutazione di: - Corrosione, Erosione, Usura, Rotture incipienti, Danni termici

Come vengono impiegati i CND?

 1.Per assicurare l'integrità e l'affidabilità dei prodotti (vita utile del manufatto più lunga, minore probabilità di guasti e/o interruzioni di esercizio)

 2.Per prevenire incidenti e preservare vite umane (componenti particolarmente critici di sistemi intrinsecamente pericolosi)

 3.Per assicurare la soddisfazione del cliente

 4.Per migliorare il processo di progettazione (guasti e/o rotture che si presentano sistematicamente su particolari regioni)

 5.Per controllare il processo di produzione e mantenere uno standard qualitativo uniforme ed elevato

 6.Per ridurre i costi di produzione (es. controllo dei semilavorati prima che da essi vengano realizzati i prodotti finiti)




Strumento per la ricerca rapida e accurata di difetti in materiali ferromagnetici
Strumento per il controllo dei difetti superficiali
Metodo per evidenziare e localizzare discontinuità superficiali


Trova Aziende
Pubblicizza la tua attività


Ultimi inserimenti


la Fenice multiservice
Loc. Via la Smerza,22 00010 Gallicano nel Lazio (Roma)
Camping Village San Michele
Loc. Litoranea Vieste Peschici 71019 Vieste (Foggia)
STUDIO SIGLA DI RODOLFO CUMIN
Loc. VIA GIOVANNI COSATTINI 42 33100 Udine (Udine)
Agriturismo Splendido Gargano - Parco Cimaglia
Loc. Località Piano Piccolo 71019 Vieste (Foggia)
Camping Village Vieste Marina
Loc. Litoranea Vieste - Peschici Km. 5 71019 Vieste (Foggia)
Anca Srl: Biancheria per alberghi
Loc. Via Enrico Fermi, 14 30025 Fossalta di Portogruaro (Venezia)